La realta’ immersiva di inizio secolo scorso

Agli inizi del ‘900 i primi spettatori dei fratelli Lumière sperimentarono sulla loro pelle la realta’ immersiva del cinema con l’arrivo virtuale di un treno in sala. Ne segui un fuggi fuggi generale con conseguenze quasi peggiori.
Caso analogo nel corto ‘The great train robbery’ (S. Porter 1903) dove nell’ultima scena l’attore punta la pistola verso la macchina da presa e svuota l’intero caricatore. Anche qui gli spettatori fuggirono in preda al panico.

 

Unknown-2

Esempi illustri che corrispondono certamente a realtà confermati dal racconto di mia mamma che negli anni ’50 al cinema estivo, ricorda che sua nonna si preoccupò molto per non aver preso l’ombrello visto che stava iniziando a piovere, fortuna volle che la pioggia fosse solo nella pellicola.

Annunci